Passa ai contenuti principali

I sentieri dell'interesse

Oggi, sono stata ospite, insieme con i miei compagni di corso dell'Università, dell'orto botanico di L'Aquila, che si trova dietro la preziosa basilica di Collemaggio. Stamane eravamo tutti infreddoliti e un pò disorientati: per spiegarvi la prima vi invito a provare la mattina aquilana intorno alle 8:00, mentre per la seconda affermazione posso dire con onestà che non capita spesso di fare una lezione all'aperto, e di questo bisogna ringraziare il Prof. Fernando Tammaro.
Condivido con voi alcuni dei più bei momenti della mattina. Nella prima foto siamo io e Annalisa che posiamo dinnanzi all'entrata dell'Orto Botanico.La nostra non è proprio quella che si può definire una classe comune...Io e Bice che posiamo dopo aver ascolato la prima parte della lezione del Prof.
Una veduta dall'Orto Botanico del monastero che costeggia la basilica di Collemaggio (non fatevi sfuggire la storia di Celestino V e dell'istituzione della Perdonanza Celestiniana!!!).
Maria Giovanna, io e Claudia...tentiamo di fare le indifferenti, ma fa freddissimo!!!
Io e Donatella sorridiamo perchè sapevamo di andare incontro alle officinali e quindi a qualche suggerimento per la preparazione di qualche potente elisir...La classe prosegue vivacemente la sua esplorazione, capitanata dal Prof. Tammaro che non nasconde il suo piacere di trovarsi in buona compagnia!!!

Esplorazione libera dell'orto botanico, ecco alcune clicche....




Un angolino meraviglioso costituito da una piccola sorgente in cui ciò che colpisce è certamente il muschio che sembra un tessuto, quasi come un velluto... Qui posiamo dopo aver annusato le foglioline di arsenico che mostra bene Annalisa...
Ho fatto tantissime foto stamane... pubblicarle tutte è impossibile, però se vi interessa sapere qualcosa di più su questo bellissimo Orto vi invito a visitarlo perchè ne vale veramente la pena. Io stessa per soddisfare la mia curiosità, penso dovrò tornarci ancora. Intanto Valentina e Maria Giovanna soddisfatte, mi invitano a chiudere con le foto e ad andar via.

La mattina di studio si avvia alla conclusione per tutti e bisogna risalire lungo il sentiero...
...ma qualcuno preferisce una strada più ardua come via d'uscita! Un interesse può portarti a ricercare, indagare, analizzare ed infine restituire o tributare un altro valore alle cose.Per tutte le curiosità dovreste trovare soddisfazione nel sito della Regione Abruzzo!

Commenti

Post popolari in questo blog

I numeri primi

Esistono numeri che si possono dividere e altri no, e questi ultimi sono molto più affascinanti! Già perché rappresentano dei principi, delle vere autorità con cui si sono scontrati tanti matematici per anni. Certo per conoscerli si può visitare questa lunga lista, sì ma tradizione vuole che li si trovi da soli magari utilizzando questa simpatica formula di Euclide: Esistono infiniti numeri primi p tale che anche p + 2 sia un numero primo.

Beh, per un pò la regola vale, ma già dal num.7 mi sembra che le cose non stiano proprio così...cominciano a vacillare per poi riprendere e vacillare di nuovo! Certo è, che la riflessione su questa formula ha fatto sì che nascessero i numeri gemelli, Sono gemelli ad esempio 5 e 7, 11 e 13, 41 e 43, 821 e 823.

Un altro modo per scoprirli (se proprio non vogliamo usare la lista) sarebbe quello di eliminare mentalmente tutti i numeri pari (il 2 no) e tutti i numeri che seguono dalle tabelline. Con questo giochino si riescono a scoprire un bel pò di num…

Uno strano personaggio...

Ho trovato uno stravagante personaggio, si chiama Tom Lehrer che ha studiato matematica nella prestigiosa Harvard (ma non si è mai laureato) e mi sono divertita a tradurre la sua canzone "That's Mathematics!":

"Quando conti le pecore per provare a dormire, è bella
Quando c'è qualcosa da spartire, è chiara
Quando stai piegando un foglietto
Questa è la matematica!

Quando una palla rimbalza fuori da un muro
Quando cucini da una ricetta
Quando sai di quanto denaro sei debitore
Questa è matematica!

Quanto oro puoi contenere in un orecchio di elefante?
Quando è mezzogiorno nel cielo, e poi che tempo è qui?
Se potessi contare per un anno, potresti raggiungere l'infinito
O qualche posto nelle vicinanze?

Quandi scegli quale tariffa postale usare
Quando conosci la probabilità che nevicherà
Quando scommeti e finisci in debito
O provi come puoi,
Non puoi scappare dalla matematica!

Andrew Wiles gentilemente sorride
Fa le sue cose ed ecco!
C.V.D. conveniamo e tutti gridiam…

Pensieri periodici

1:3= 0,3333333333333333333333333333333333... è un numero periodico, e wikipedia insegna che è "un numero in cui una parte della sua parte decimale si ripete indefinitamente. Ogni numero di questo tipo è razionale e può essere rappresentato mediante una frazione". Oh, meno male, 1/3, risparmiati tempo e fatica! Ma da dove vengono tutti quei tre dopo la virgola? Allora, cerco di capirci qualcosa: il primo tre dopo la virgola sono tre decimi, il secondo tre è tre centesimi, il terzo tre millesimi e così via. Se ora moltiplico tutto per tre verrebbe così: 3x0,3= 0,9 3x0,03= 0,09 3x0,003= 0,009 e se continuo e li sommo tra loro viene fuori 0,999, ma potreri continuare a moltiplicare e poi a sommare... verrebbe fuori un'altra catena infinita. Ma qui c'è un'altra cosa che non torna, perchè tre volte un terzo dà un intero cascasse il mondo!!! E' come se mancasse qualcosa. 0,9999999999999999 è rappresentabile con 0,(9). E' quasi 1, ma non completamente! Per scoprire …